Spara ad un cucciolo randagio perché fa i bisogni vicino a casa sua: altra vergogna italiana

Castiglione - Una nuova vergogna colpisce il nostro Paese, un cucciolo randagio, insieme agli altri suoi tre fratellini viveva di stenti nei pressi della parrocchia locale che li sostenevano, sulla via però sono comparsi dei bisognini...un affronto troppo grande per un 60enne residente lungo la strada, che non pensandoci due volte, con la sua carabina ad aria compressa gli ha sparato, colpendolo al midollo dopo averlo visto in strada.


Trasportato d'urgenza in sala operatoria, il proiettile è stato estratto e Simone, così è stato "battezzato" il cucciolo, sta lottando come un leone per la sopravvivenza.


Sulla vicenda si è mossa tempestivamente Ilaria Fagotto, presidente del L.A.I.- Guardia Nazionale, che ha preso in carico il cucciolo e portando avanti la battaglia legale.





208 visualizzazioni

© 2019 PARTITO ANIMALISTA ITALIANO

PARTITO ANIMALISTA ITALIANO   /  partitoanimalista@gmail.com   /  C.F.: 92059140639 / TEL./FAX: 800.985.174

SEDE LEGALE: Via Diaz, 138 - 80047 San Giuseppe Vesuviano (NAPOLI)  /  INFO: 329.417.55.57 --- 348.494.41.00  

  • Facebook Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • Youtube
  • Instagram Icona sociale