Vivisezione, No Grazie! Con la Scusa del Coronavirus, non si permetterà la Vivisezione selvaggia

Con la Scusa del Covid-19 e dell'emergenza da Lockdown, il Partito Animalista non permetterà il ritorno "sugli scudi" della Vivisezione selvaggia e di chi vuole un ritorno a quella parte di ricerca che, prepotentemente, pare voler insistere per il ritorno ad una Vivisezione senza limiti.


"A pensare male forse si fà peccato, ma si sbaglia poco", diceva una nota frase. Va detto che da giorni tanti indizi sembrano, ancora, fare una prova. C'è chi dichiara come sia (incredibilmente) colpa degli animalisti se la ricerca è bloccata, non potendo avere più una certa libertà di vivisezione. Andrebbe chiesto allora da dove provengono le pandemie degli ultimi anni? Chi invece sembra alimentare presunte possibilità che pochi fatti su miliardi abitanti e animali (nemmeno del tutto dimostrati) giustificherebbero (o potrebbero giustificare, sempre in teoria) una interconnessione animali-uomini per la trasmissione del virus. In sostanza sarebbe necessario, parrebbe di leggere tra le righe, e da questi articoli:


https://www.ildubbio.news/2020/03/20/hanno-criminalizzato-chi-fa-ricerca-con-luso-di-animali-cosi-sconteremo-un-ritardo-scientifico/?fbclid=IwAR2XgAEDPhx2DTGoA8KUJM02vuMDazLOkZNjeCkX-zZbs5nDmIOVl4Lifn8


https://www.linkiesta.it/2020/03/italia-ricerca-sperimentazione-animali/


https://www.quotidiano.net/cronaca/coronavirus-ricerca-animalisti-1.5092285?fbclid=IwAR3SMy260yJyNLcDPMgXQZ-anYAuEuoStyjKCiVD6xbuEyLg4NyZkVZVjko


parrebbe necessario, dicevamo e dicono alcuni, come vi sia il bisogno urgente di ritorno alla Vivisezione selvaggia e che, sempre parrebbe leggersi tra le righe, gli animalisti siano il problema e non, invece, chi indichi soluzioni urgenti per risolvere i problemi di questo Pianeta.


L'attacco pare oramai evidente e diretto. La Vivisezione non è finita in Italia ed Europa, anzi come dimostra il caso dei Macachi di Parma è viva e vegeta. Ma i vivisettori vorrebbero tornare all'età in cui ogni test ed orrore sugli animali era possibile senza problemi, ogni esperimento era legittimo in nome di una generica ricerca.


Il Partito Animalista dice NO, non abbocca. L'attacco è partito, e noi siamo pronti a rispondere, ad agire e lottare, mostrando i reali dati scientifici, i rapporti reali di OMS e Organi scientifici (non vi è prova che animali domestici possano trasmettere il Covid-19), percorrere tutte le aule di giustizia necessarie, manifestare civilmente in ogni modo il nostro dissenso ed azione, appunto perchè l'Italia non torni indietro, ma progredisca in una società sempre più animalista, moderna e giusta.


#VivisezioneNoGrazie




41 visualizzazioni

© 2019 PARTITO ANIMALISTA ITALIANO

PARTITO ANIMALISTA ITALIANO   /  partitoanimalista@gmail.com   /  C.F.: 92059140639 / TEL./FAX: 800.985.174

SEDE LEGALE: Via Diaz, 138 - 80047 San Giuseppe Vesuviano (NAPOLI)  /  INFO MOBILE: +39. 348.494.41.00  

  • Facebook Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • Youtube
  • Instagram Icona sociale